Belem,il veliero tre alberi più antico al mondo torna a Venezia più in forma che mai

Il Belem ormeggiato a Venezia
Il Belem ormeggiato a Venezia

Ormeggiato a due passi da Piazza San Marco attira su di se l’attenzione di turisti e residenti che non perdono occasione di fotografare quello che è uno dei più antichi tra i velieri tre alberi ancora navigante per tutta l’Europa.
Stiamo parlando del Belem,uno tra i più prestigiosi velieri al mondo costruito nel 1896 nei cantieri di Dubigeon che sarà ormeggiato a Venezia fino al 28 aprile prossimo.
Il Belem,nato come nave mercantile ha viaggiato a lungo sulle rotte atlantiche dedicandosi essenzialmente al commercio del cacao con il Brasile.
Nel 1952 però,una volta diventato proprietà della Fondazione Cini che la riarmò a nave goletta,il Belem cominciò ad essere utilizzato come nave scuola per gli allievi dell’Istituto Nautico Scilla sull’isola di San Giorgio proprio a Venezia.

Il ritorno a Venezia del veliero Belem
Il ritorno a Venezia del veliero Belem
Il Belem in arrivo a Venezia
Il Belem in arrivo a Venezia

Disarmata nel 1968 fu riacquistata dalla Francia che continua a far navigare il veliero anche per conservare,divulgare e trasmettere il sapere delle tradizioni delle grandi navi a vela.
Quello di Venezia quindinon è altro che un ritorno,un ritorno che ha emozionato non solo la comunità veneziana ma la veneta tutta.
Il veliero, durante la sua permanenza in laguna, sarà ormeggiato alla Riva San Biagio, a pochi passi da Piazza San Marco, e sarà accessibile e a disposizione del pubblico per visite guidate, ma anche eventi, colazioni di lavoro o cene di gala.

Il consiglio è,per chi potesse,di non perdere l’occasione non solo di vederlo da vicino ma anche di salire a bordo e di conoscere la sua storia,una storia che parla anche italiano visti gli anni di permanenza proprio in Italia,proprio a Venezia dove è tornato e ci resterà fino al 28 aprile prossimo.

Interni del veliero Belem
Interni del veliero Belem

Lascia un commento