Festa della Sensa 2014 – A Venezia si festeggiano 2 eventi della storia della Repubblica Veneziana

Un 1 giugno speciale per Venezia,ancora una domenica di festa  per tutti i veneziani e i tanti turisti accorsi nella città  dell’amore.Turisti ancor più numerosi quest’anno anche grazie al ponte del 2 giugno che ha favorito il prolungarsi delle vacanze. La città lagunare ha festeggiato la Festa della Sensa,un’antica ricorrenza che la Repubblica di Venezia festeggiava in occasione del giorno dell’Ascensione di Cristo.Sensa è un termine dialettale veneziano e sta a significare la commemorazione di due eventi importantissimi per la storia della Repubblica. In primis si ricorda il 9 maggio dell’anno 1000 quando grazie all’intervento del doge Pietro II Orseolo, le popolazioni della Dalmazia furono soccorse dalla minaccia degli slavi. Altra ricorrenza quella di quasi 200 anni dopo,precisamente nel 1177. Fu allora che Papa Alessandro III e l’imperatore Federico Barbaross stipularono a Venezia il trattato di pace che pose fine alla diatriba tra Papato e Impero. In occasione di questa festa si svolgeva il rito dello Sposalizio del Mare.

La Festa della Sensa a Venezia - Doge sul Bucintoro
La Festa della Sensa a Venezia – Doge sul Bucintoro

Il Doge del tempo,Sebastiano Ziani,raggiunse sul Bucintoro ( Imbarcazione di stato dei Dogi di Venezia) S. Elena all’altezza di San Pietro di Castello. Ad attenderlo a bordo di una barca con le sponde dorate,il Vescovo pronto a benedirlo. Per sottolineare il dominio della Serenissima col mare, la Festa sarebbe culminata con una sorta di rito propiziatorio che consisteva nel lancio in acqua di un anello d’oro da parte del Doge una volta raggiunta la Bocca di Porto.

Lascia un commento