Le zeppole di San Giuseppe – Il dolce della festa del papà

Le zeppole sono il dolce tipico del Sud Italia. Ripiene di crema, possono essere preparate al forno o anche fritte e vengono consumate secondo tradizione, nel mese di marzo, precisamente il 19 in occasione della festa di San Giuseppe, gioeno della festa del papà.

Spostandosi dal sud Italia nel centro e nel nord, la preparazione delle zeppole viene collegata ad un’altra festività che è quella del Carnevale, in cui per celebrare l’abbondanza fa da regina la frittura.

Il particolare curioso è che proprio in piena Quaresima, il giorno di una festività religiosa,  la tradizione vuole la preparazione di un dolce fritto. Ma forse il tutto è spiegato e giustificato dal fatto che una leggenda racconta che San Giuseppe aveva come secondo mestiere, il friggitore.

Così, per una sorta di devozione al santo, lungo le strade di Napoli, fino a qualche decennio fa, i friggitori preparavano le zeppole fritte per i passanti.

Questo spiegherebbe la contraddizione . Negli anni le zeppole hanno cambiato modo di preparazione. La vecchia tradizione infatti, vantava l’origine collocabile nell’antica Roma e una più semplice preparazione dello stesso dolce. Erano infatti semplici frittelle, non farcite, fatte con un semplice impasto di farina acqua e sale,con su una ventata di  cannella o  zucchero.

Oggi invece , la zeppola, nota come zeppola di San Giuseppe,  è invece, più ricca. Ha infatti  un ripieno di crema pasticcera e ha in superficie una amarena sciroppata.

Lascia un commento