Manfredonia – L’opera capolavoro in rete metallica di Edoardo Tresoldi all’interno del parco archeologico di Santa Maria di Siponto sbalordisce tutti

Inaugurato a Manfredonia il Parco Archeologico di Santa Maria di Siponto. Il parco, importante già di suo, si è presentato al taglio del nastro, con all’interno la realizzazione del giovanissimo architetto Edoardo Tresoldi, che ,servendosi di sola rete metallica, ha ricostruito nella sua ‪‎installazione‬, i volumi originari dell’antica ‪‎basilica‬.

Quella del giovane architetto Tresoldi, è la più grande opera al mondo realizzata in rete metallica. Circa sette le tonnellate di filo di ferro usate per far si che  il risultato finale potesse sia  valorizzare una struttura del XII secolo, ma rispettando l’antica archeologia.

Chiese e basiliche da visitare in Puglia - Parco Archeologico di Santa Maria di Siponto
Manfredonia – Parco Archeologico di Santa Maria di Siponto

Il parco è stato realizzato dalla Soprintendenza Archeologica della Puglia e dal Mibact, mentre l’installazione, costata 900 mila euro, a fronte di un investimento di 3,5 milioni di euro, è stata realizzata con 7 tonnellate di filo di ferro.

Alcune realizzazioni in rete metallica nel Parco Archeologico di Santa Maria di Siponto dell'architetto Edoardo Tresoldi
Alcune realizzazioni in rete metallica nel Parco Archeologico di Santa Maria di Siponto dell’architetto Edoardo Tresoldi
Puglia - Basilica di Sipionto in rete metallica
Alcuni particolari dell’opera dell’architetto Edoardo Tresoldi all’interno del Parco Archeologico di Siponto

Le immagini dicono chiaramente quanto il risultato finale sia perfetto e come la stessa opera riesca a regalare un magico gioco di luci e ombre soprattutto se visitata di sera.

Lascia un commento