Putignano – Il Carnevale 2016 ha inizio con la Festa delle Propaggini in programma nel giorno di Santo Stefano

Il Natale a Putignano ha già il sapore del Carnevale 2016. Il primo appuntamento, infatti, è con la Festa delle Propaggini che,dalle 15,30 della giornata di Santo Stefano,animerà la centrale Piazza del Plebiscito.

Prende così il via il carnevale più lungo d’Europa,che inizierà ufficialmente il 26 dicembre con la festa de “Le Propaggini” per concludersi con le classiche sfilate a febbraio.

Sei bande di stravaganti poeti vestiti in costumi villerecci si alterneranno sul palco portando con la tradizionale messinscena satirica del “A chiandà u Ceppòne?”che, dal 1394, trasforma il giorno di Santo Stefano in una festa propiziatoria sospesa tra sacro e profano. A colpi di versi satirici, rigorosamente in dialetto, i sei gruppi si sfideranno mettendo in piazza  fatti e misfatti della quotidianità con evidenti allusioni sessuali nel segno del ceppòne ,la pianta della vite, simbolo di vita.

Una giuria, costituita dagli ex presidenti della Fondazione del Carnevale di Putignano, decreterà il vincitore valutando esecuzione musicale, resa scenica, testo e satira, padronanza del dialetto e rispetto della tradizione. Per tutti i gruppi che partecipano i premi saranno in denaro e distribuiti in base al posizionamento in classifica.

“La Festa delle Propaggini« è un rito che si perde nella notte dei tempi”, racconta il presidente della Fondazione Giampaolo Loperfido ,”una tradizione ormai consolidata che segna l’inizio del nostro Carnevale.Le Propaggini 2015 promettono bene, pertanto auspico che diano linfa e siano portatrici di nuove idee.”

La 622esima edizione del Carnevale si preannuncia già imperdibile. Al tema della diversità, stanno già lavorando i maestri cartapestai che, lo scorso 10 dicembre, hanno presentato i bozzetti dei carri. I preparativi sono in corso e nei vicoli e nelle botteghe si lavora alacremente per le classiche sfilate (24 e 30 gennaio, 7 e 9 febbraio 2016) che animeranno la Puglia dell’accoglienza.

Lascia un commento